Sonnino By Cugini

Soluzione Antonelli

Posted by AntonioCugini

BUONA AMMINISTRAZIONE armonizzare azione a criteri di economicità, efficienza, efficacia, opportunità. Nel merito.. economicità minima spesa, massimo profitto, esatto contrario…SOLUZIONE individuare obiettivo- grande disegno da perseguire, monitorare risorse disponibili, agricoltura oggi, turismo domani, valutare rapporto dispendio energie-ritorno in termini realistici….

pubblicizzazione mirata  di un ambiente inteso come complesso multisettoriale di risorse naturalistiche, storico-architettoniche, umane, anche per creare condizioni di crescita culturale prima che economica in un comparto -perno fondamentale dell’ economia nazionale. TURISMO come scommessa di sopravvivenza, riqualificazione di un centro unico al mondo.Elaborazione di un programma strategico finalizzato alla pubblicizzazione di un patrimonio per assicurare un’ attrattività che la condizione attuale, oggettiva non permetterebbe. Calendarizzare interventi dando priorità alla pulizia-bonifica dell’esistente-minima spesa-,dotare successivamente i punti di interesse storico-culturale di opportuni riferimenti- ad es. vicoli, portici, porte di accesso corredati da epigrafi plurilingue, insomma dotare il centro storico di equipaggiamento turistico, rendere accessibili e fruibili altre preziosità territoriali fino ad ora sottovalutate catauso, maruti etc..

Se queste ed altre opere vengono intraprese nell’ambito di un chiaro, grande disegno -decollo turistico di tutto il paese, si comprenderà la inopportunità oggi di sognare progetti faraonici-, ma al contrario la necessità di elaborare studi di fattibilità privilegianti la cura dell’esistente all’insegna dell’economicità e della lungimiranza. Miglioramento del sistema viario, assolutamente prioritario

rispetto ad altri interventi infrastrutturali per dar vita al percorso formativo di una cultura turistica dell’ospitalità che, come tutti i  fenomeni culturali non si improvvisano, ma si costruiscono quotidianamente. Quindi non contrari in linea di principio, del resto a pag. 11 del programma che è stato pubblicato un mese prima di quello del c.d. Era manifesta l’intenzione all’acquisizione, ma era implicita la strategia privilegiante l’economicità dell’atto, partendo proprio dai suggerimenti evidenziati nell’interrogazione, -richiesta di dichiarazione di staticità e quant’altro può mettere al riparo da eventuali pericoli all’incolumità dei cittadini e nel contempo deve servire a mitigare le richieste degli attuali proprietari. Questo è il senso e la chiave di lettura dell’interrogazione, il punto di vista del c. sinistra che ha a cuore il destino e l’interesse della collettività tutta, non degli eredi Talani -Antonelli né dei progettisti. Se il c. d. è convinto dell’opportunità di questa acquisizione, non vedo la necessità di ricorrere a trucchi da compari di merenda, tu fai la proposta-mozione, io l’approvo – se l’opinione pubblica si mostra contraria noi abbiamo l’ attenuante che non è nostra la paternità dell’iniziativa, possiamo sempre fare retromarcia, come Berlusconi in merito all’atteggiamento assunto nei confronti della guerra preventiva in Iraq- assenza di coerenza-.

Leave a Reply